Colli Euganei

ITItaliano

Menu principale

Sentiero Monte Ricco e Monte Castello n.6

Sentiero Monte Ricco e Monte Castello n.6

Sentiero Monte Ricco e Monte Castello n.6

Sentiero n.6 del Parco Regionale dei Colli Euganei

Il Sentiero del Monte Ricco e del Monte Castello è costituito da un percorso lungo 5 km, senza nessuna difficoltà di percorrenza perché privo di tratti in grossa pendenza.

La strada asfaltata che sale in direzione sud-ovest, proprio dietro alla stazione di Monselice, segna l'inizio del percorso. Arrivati in prossimità di una casa rossa e proseguendo verso ovest, incontrerete una larga distesa forestale dal fondo sassoso, per poi sopraggiungere ad una suggestiva terrazza panoramica con la statua di Ercole, che invita ad ammirare il paesaggio mentre sorregge il mondo. A destra di essa, noterete la scalinata che conduce all'Eremo di Santa Domenica dei frati francescani, fiancheggiata da due file cipressi maestosi. A est scorgerete la Rocca di Monselice mentre ad ovest si erge il profilo del campanile di Calaone, situato in una zona pianeggiante tra il monte Cero, il monte Castello di Baone. A sud una cementeria ci offre la vista della natura modificata dall'intervento dell'uomo.

Successivamente potrete proseguire verso sinistra in direzione di monte Castello, o verso destra resterete sul sentiero accorciando il percorso. Qualsiasi direzione prendiate, noterete l'avvicendarsi di querce e castagni con la tipica vegetazione di macchia mediterranea in base all'esposizione dei versanti.

In direzione del monte Castello, ecco raggiungere una piazzola dove è presente una diramazione del sentiero, che a sinistra vi farà accedere nuovamente ad uno scorcio panoramico situato in cima ad una cava recintata, dove sono presenti panchine per sostare e resti di trincee utilizzate nella seconda guerra mondiale.

Ripercorrendo lo stesso tratto, ma in direzione opposta, il territorio è pianeggiante fino a che non si raggiungerà un bivio. A sinistra incontrerete un incrocio in corrispondenza di un cambio di versante. Risalendo a destra percorrerete un sentiero che vi ricongiungerà all'anello superiore del monte Ricco, mentre girando a destra vi ritroverete nella terrazza dov'è situato l'Ercole.

Dopo aver incontrato un primo impluvio con relative staccionate protettive, noterete una vegetazione che alterna boschi ombrosi di castagno a boschi termofili di querce e ornielli.

Il sentiero prosegue in salita fino a diventare una pista forestale che conduce agilmente sulla strada asfaltata da cui avete iniziato il vostro cammino.


Iniziativa finanziata dal Programma di sviluppo rurale per il Veneto 2014-2020
Organismo responsabile dell'informazione: GAL Patavino.
Autorità di gestione: Regione del Veneto
- Direzione AdG FEASR Parchi e Foreste -