Colli Euganei

ITItaliano

Menu principale

Museo Sanpaolo

Museo Sanpaolo

Museo Sanpaolo

Museo della Città di Monselice

Il Sanpaolo. Museo della Città si trova nel cuore del centro storico della cittadina di Monselice, ai piedi della Rocca e a pochi passi dal Castello Cini. Il Museo fa parte del complesso monumentale San Paolo, che comprende oltre al Museo della Città, anche l’area archeologica dell’omonima chiesa altomedievale, la “Sala della Buona Morte”, il campanile ottocentesco e la fontana realizzata dall’architetto ticinese Mario Botta.

Il Complesso è stato oggetto di un lungo restauro e di un parziale allestimento, dopo che diverse campagne di scavo, tra il 2002 e il 2008, hanno permesso di ricostruirne la storia dall’alto Medioevo ai giorni nostri. L’ultimo intervento è stato proprio la realizzazione del progetto del Museo della città, inaugurato nel marzo del 2017.

Il Museo Sanpaolo è completamente accessibile grazie a un sistema di passerelle e montacarichi che permettono di superare i dislivelli interni e ad un ascensore, che consente di salire nella “Sala della Buona Morte”, dove è attrezzata l’aula didattica.

Attualmente sono visitabili il primo piano e l’area archeologica. Si tratta di due percorsi distinti e autonomi, seppur complementari: l’area archeologica, alla cui storia sono dedicati lo spazio occupato dalla prima chiesa dell’VIII-IX sec. d.C. e la passerella che gira attorno all’area degli scavi, alla destra dell’ingresso, e il Museo della Città che si snoda attraverso l’abside della navata laterale, la sacrestia e l’abside maggiore e che in futuro occuperà anche buona parte della Sala della Buona Morte.

L’area archeologica offre l’opportunità di vedere le diverse fasi architettoniche di una delle più importanti chiese di Monselice, dedicata a San Paolo nel 1115 e frequentata ininterrottamente dalla metà dell’VIII secolo al 1956, anno in cui l’edificio sacro non è più adibito al culto.

Il percorso del Museo della Città segue un ordinamento cronologico-tematico e permette al visitatore di apprezzare le trasformazioni del territorio monselicense e la sua storia sociale ed economica, attraverso un excursus che dall’età preromana e romana si snoda attraverso il Medioevo e la dominazione veneziana, il governo austriaco, i conflitti mondiali e il dopoguerra per giungere ai nostri giorni. Ad oggi sono allestiti gli spazi dedicati alle collezioni che raccontano la storia di Monselice dal Neolitico alla fine dell’età romana.


Iniziativa finanziata dal Programma di sviluppo rurale per il Veneto 2014-2020
Organismo responsabile dell'informazione: GAL Patavino.
Autorità di gestione: Regione del Veneto
- Direzione AdG FEASR Parchi e Foreste -