Colli Euganei

ITItaliano

Menu principale

Museo Centanin delle Macchine Termiche

Museo Centanin delle Macchine Termiche

Museo Centanin delle Macchine Termiche

A Monselice, la collezione di macchine termiche dedicata a Orazio e Giulia Centanin

A Monselice, una grande struttura industriale ospita il Museo delle Macchine Termiche.
L’edificio, progettato negli anni Cinquanta per ospitare il mercato ortofrutticolo, è stato ristrutturato nel 2001, mantenendone il carattere industriale ed accentuandolo con l’inserimento di componenti in acciaio e vetri. La copertura è stata sostituita con lastroni in zinco e sono stati realizzati nuovi impianti e servizi.

Il nucleo originario della collezione è costituito dalle locomobili a vapore utilizzate dalla famiglia Centanin per bonificare e coltivare i terreni che possedevano nell’area euganea, tra la fine dell’Ottocento e gli inizi del Novecento.
La raccolta a cui si sono dedicati negli anni prima il professore di chimica Orazio Centanin e poi la sorella Giulia, si è arricchita nel tempo, non solo di macchine dismesse, ma anche di donazioni da parte di terzi.

Nella collezione si possono distinguere tre tipologie di macchine termiche delle principali case costruttrici degli anni tra la fine dell’Ottocento e i primi del Novecento:

  • locomobili adottate per l’attività agricola, dei marchi Marshall, Ruston e Breda;
  • motrici, generatori e macchine operatrici a vapore Neville e Franco Tosi;
  • motori diesel utilizzati per fornire potenza alle idrovore di Ca’ Bianca e Aquanera di Pernumia, messi a disposizione dal Consorzio di Bonifica Adige Bacchiglione.

Nel 1980 la famiglia Centanin ha donato la collezione alla Provincia di Padova, affidando la gestione del Museo delle macchine termiche al Comune di Monselice.

 


Iniziativa finanziata dal Programma di sviluppo rurale per il Veneto 2014-2020
Organismo responsabile dell'informazione: GAL Patavino.
Autorità di gestione: Regione del Veneto
- Direzione AdG FEASR Parchi e Foreste -