Colli Euganei

ITItaliano

Menu principale

Castles of the Euganean Hills

Castelli dei Colli Euganei

Castelli

I Castelli dei Colli Euganei

Nei secoli passati la particolare conformazione geologica della zona favorì la costruzione di fortezze e castelli, destinati alla difesa del territorio e centro della maggior parte delle attività economiche e sociali in epoca medievale. Protagonisti di importanti battaglie, conservano ancora oggi il fascino antico e le testimonianze del passato; non perdete l'opportunità di visitare questi magici castelli ricchi di storia.

  • Alt immagine

    Castello Carrarese di Este

    Il Castello che domina la città di Este è costituito da grandi torri maistre e da una poderosa cinta muraria, lunga circa un chilometro, che abbraccia l'estrema propaggine meridionale dei Colli Euganei.
    dettagli

  • Alt immagine

    Castello del Catajo

    Il Castello del Catajo si trova alle pendici del Montenuovo nel comune di Battaglia Terme. Le sue origini risalgono al 1570 per merito di Pio Enea I degli Obizzi, opera del progetto dell'architetto Andrea dalla Valle. dettagli

  • Alt immagine

    Castello di Lispida

    Il Castello di Lispida sorge sulle pendici dell'omonimo colle nelle vicinanze del piccolo borgo di Monticelli, nel comune di Monselice. E' conosciuto anche con la denominazione di "Villa Italia" per aver ospitato il re Vittorio Emanuele III. dettagli

  • Alt immagine

    Castello di Monselice

    Il Castello di Monselice, conosciuto anche con il nome di Castello Cini, rappresenta il più illustre monumento della città murata e prestigiosa sede museale. dettagli

  • Alt immagine

    Castello di San Martino della Vaneza

    Il Castello di San Martino si trova a Fossona di Cervarese Santa Croce, lungo l'argine del fiume Bacchiglione che fin dall'antichità ha rappresentato prima un'importante centro strategico di difesa militare, poi un rinomato riferimento per il traffico mercantile. dettagli

  • Alt immagine

    Castello di San Zeno

    Il Castello si trova a Montagnana e prende il nome dalla vicina chiesa di San Zeno dettagli

  • Alt immagine

    Castello di Valbona

    Il Castello di Valbona è un possente fortilizio medievale che domina la pianura a ovest del monte Lozzo. Con molta probabilità la sua edificazione risale al XIII secolo, periodo segnato dalle tumultuose guerre tra guelfi e ghibellini. 
    dettagli

  • Alt immagine

    Castello San Pelagio

    Il Castello di San Pelagio, chiamato anche Villa Zaborra, si trova a Due Carrare (PD) ed ospita al suo interno il Museo dell'Aria, che comprende una straordinaria collezione aeronautica e una sezione dedicata a Gabriele D'Annunzio. dettagli

  • Alt immagine

    Cinta muraria di Montagnana

    Montagnana, la città murata della Bassa Padovana che conserva ancora integre le sue fortificazioni medievali dettagli

  • Alt immagine

    Il Castelletto

    Il Castelletto si trova a Torreglia nella contrada di Vallorto e rappresenta uno dei simboli dell'incastellamento medievale dei Colli Euganei. E' stato successivamente trasformato in dimora di villeggiatura. dettagli

  • Alt immagine

    Mastio Federiciano

    L'imponente mastio voluto dall'imperatore Federico II di Svevia si trova sulla sommità del Colle della Rocca a Monselice. dettagli

  • Alt immagine

    Mastio Sommitale

    Il mastio del castello di Este oggi visibile, quello carrarese costruito nel 1339-1340, è a pianta quadrata, misura 5,75 metri di lato ed è alto circa 21 metri. dettagli

  • Alt immagine

    Ruderi del Castello di Speronella

    I ruderi del castello di Speronella si trovano sulla cima di Rocca Pendice in località Teolo e sono ricordati per la leggenda di una fanciulla rapita e rinchiusa nel castello. dettagli

  • Alt immagine

    Torre Civica di Porta Vecchia

    La Torre Civica di Este, comunemente detta Porta Vecchia, è una costruzione di fine ‘600 e possiamo considerarla, insieme al castello, il monumento-simbolo di Este. dettagli

  • Alt immagine

    Torre del Soccorso

    Il complesso del Soccorso fungeva da porta d’accesso verso nord, collegata alla strada pedecollinare che passando per Baone e Monselice portava a Padova, aveva quindi un’importanza strategica nella difesa del castello e della città dettagli